Finali europee, quanti ex Serie A in campo! Ci puoi fare una …

Finali europee, quanti ex Serie A in campo! Ci puoi fare una ...

PORTIERE

—  

Può esserci, in due finali tutte inglesi, un undici fatto completamente da ex giocatori della Serie A? In questa particolare stagione europea, in cui tutti i club italiani hanno fallito anche l’accesso alle semifinali, il nostro campionato sarà rappresentato da un gran numero di calciatori che hanno militato nel Bel Paese. Anzi, con questi si potrebbe addirittura ipotizzare un undici. Con tanto di allenatore e riserve…
Fra i pali, ovviamente, Alisson: il portiere ex Roma ha giocato per il secondo anno consecutivo uno scherzetto niente male al Barcellona, rimontando i blaugrana col Liverpool così come aveva fatto nella scorsa Champions, quando vestiva ancora la maglia giallorossa. Fra i pali, ovviamente, va lui.

DIFESA

—  

In omaggio all’allenatore di questa speciale formazione, difesa a quattro con esterni di spinta: Zappacosta, ex fra le altre di Atalanta e Torino attualmente al Chelsea, sulla corsia di destra; dall’altra parte, il compagno di squadra Emerson Palmieri, che ha giocato nella Roma fra il 2016 e il 2018. In mezzo, la coppia dell’Arsenal composta da Sokratis e Mustafi: entrambi hanno dato il meglio a Genova, il primo in rossoblù e il secondo in blucerchiato.
Davanti la difesa va Jorginho, che dopo aver incantato Napoli è volato oltremanica per seguire Maurizio Sarri nella nuova avventura londinese. Ai suoi fianchi agirebbero Kovacic, ex Inter, e Torreira, ex enfant prodige del Pescara che, dopo aver stupito tutti in maglia Sampdoria, è diventato un Gunners per servire Unai Emery.

ATTACCO

—  

Ancora Chelsea in avanti: Gonzalo Higuain è il terminale offensivo scelto per questa speciale formazione, anche se in Europa League il titolare dei Blues è Olivier Giroud. Sulla destra, ovviamente, Mohamed Salah: l’egiziano, venduto a soli 40 milioni dalla Roma al Liverpool, oggi ne vale quasi il quadruplo. A completare il trio d’attacco Pierre-Emeric Aubameyang: stellina della Primavera del Milan, è stato mandato via forse troppo sbrigativamente dai rossoneri e, dopo aver incendiato la Germania col Borussia Dortmund, semina il panico in Inghilterra (e in Europa) con la maglia dell’Arsenal.
Maurizio Sarri, ovviamente: quello che a Napoli venne soprannominato ‘il comandante’ ieri sera ha centrato la sua seconda finale al primo anno sulla panchina del Chelsea, una stagione che lo ha visto raggiungere il terzo posto e perdere solo ai rigori l’ultimo atto della Carabean Cup contro il Manchester City.

PANCHINA

—  

L’unico difetto di questa speciale formazione è che nelle riserve manca un secondo portiere. In panchina, nonostante siano fuori da un po’ per infortunio, metteremmo anche Rudiger e Van Ginkel, che ritroverebbero così il loro compagno di squadra Marcos Alonso. Riserva di Higuain sarebbe Llorente, mentre per le fasce sarebbero pronti a subentrare Lamela e Shaqiri. Ultimo ma non per importanza Stephan Lichtsteiner, accasatosi all’Arsenal nell’ultima sessione di mercato
Gli ex Serie A, dunque, agli ordini di Sarri, scenderebbero in campo con questo 4-3-3:
Alisson; Zappacosta, Mustafi, Sokratis, Emerson; Kovacic, Jorginho, Torreira; Salah, Higuain, Aubameyang. In panchina: Rudiger, Lichtsteiner, Alonso, Van Ginkel, Lamela, Shaqiri, Llorente. All.: Sarri.


Czytaj więcej…

Finali europee, quanti ex Serie A in campo! Ci puoi fare una …

Ancora Chelsea in avanti: Gonzalo Higuain è il terminale offensivo scelto per questa speciale formazione, anche se in Europa League il titolare dei Blues è Olivier Giroud. Sulla destra, ovviamente, Mohamed Salah: l'egiziano, venduto a soli 40 milioni dalla …

Źródło: La Gazzetta dello Sport

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *