Genoa-Juventus 2-0, Sturaro e Pandev condannano i bianconeri al …

Genoa-Juventus 2-0, Sturaro e Pandev condannano i bianconeri al ...

di MARCO MUGNAIOLI

Il Genoa è l’unica squadra in Europa che in questa stagione ha giocato due volte contro la Juventus senza mai perdere. Dopo il pareggio nella gara di andata, il Grifone si toglie anche la soddisfazione di battere i bianconeri nel lunch match della 28esima giornata di Serie A. A Marassi finisce 2-0 per i rossoblù grazie alle reti, entrambe nella ripresa, di Sturaro e Pandev. Per la Vecchia Signora è il primo ko in campionato.

Genoa-Juventus 2-0, le foto

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • LinkedIn

LA PARTITA

Prandelli conferma i pronostici della vigilia e sceglie il 4-4-2 con Lazovic e Rolon esterni e Radovanovic e Lerager da schermo davanti alla difesa i cui centrali sono Romero e Zukanovic. Tra i pali torna Radu, davanti Sanabria-Kouamé. Dopo la clamorosa impresa con l’Atletico in Champions, Allegri invece lascia a casa Ronaldo e punta sulla difesa a tre con l’inserimento di Caceres vicino a Bonucci e Rugani. Pjanic agisce da regista con Emre Can e Bentancur interni, Dybala e Mandzukic formano la coppia d’attacco, escluso Bernardeschi.

L’avvio è principalmente di marca rossoblù, Kouamé è una spina nel fianco per la difesa bianconera: Bonucci lo chiude in corner (2′), ma al 16′ scappa via e serve in mezzo all’area Sanabria, ci vuole un miracolo dell’ex Perin per strozzare l’urlo di gioia di Marassi. Le scorie della festa Champions si fanno sentire, la Juve gioca su ritmi blandi, sbaglia tanto in fase di impostazione e fatica a centrocampo, mentre il Genoa è messo benissimo in campo, tiene le giuste distanze tra i reparti e gioca con coraggio. Intorno alla mezz’ora da un corner per il Genoa nasce una mischia nell’area bianconera, Romero calcia e Perin risponde, sul proseguimento dell’azione Cancelo interviene col braccio largo sul colpo di testa di Kouamé e per Di Bello è calcio di rigore. Il fischietto però viene poi richiamato al Var da Mazzoleni e cambia la sua decisione perché prima del bianconero è Kouamè a toccare col braccio. Scampato pericolo per la Juve, che però non è lucida, non crea occasioni da rete (primo tiro verso la porta al 22′) e continua a rischiare grosso, nel finale della prima frazione Rolon calcia alto da ottima posizione al limite dell’area. Si va al riposo sul risultato di 0-0.

La ripresa comincia con gli stessi 22 in campo e con un cambio modulo per la Juventus, che passa al 4-4-2 con Alex Sandro e Cancelo sulla stessa fascia e dà subito l’impressione di poter essere più pericolosa rispetto al primo tempo. Il Genoa non arretra e non rinuncia ad attaccare, il risultato è che il ritmo della gara si alza e la partita diventa più divertente, dopo 5′

Mandzukic

protesta per un contatto in area con Romero, ma Di Bello fa proseguire. La pressione della Juve aumenta e dopo 10′ i bianconeri passano graize a

Dybala

, che sfrutta al meglio l’assist di

Cancelo

e batte Radu. Mentre la Joya e i suoi compagni esultano, però, il

Var

richiama il direttore di gara, che annulla per posizione di fuorigioco di

Emre Can

all’inizio dell’azione. Prandelli cambia volto all’attacco insrendo

Pandev

per un opaco Sanabria (15’st) e il macedone è subito pericoloso con un tiro che però è troppo centrale. Intorno a metà ripresa il tecnico dei liguri lancia nella mischia anche

Sturaro

(al posto di Lazovic) e a pochi minuti dal suo ingresso in campo l’altro ex della gara fa impazzire Marassi con un destro a giro dal limite dell’area che batte Perin e va ad esultare sotto la gradinata nord (27’st). Nel finale della gara girandola di sostituzioni, per cercare il pareggio Allegri oltre a Bernardeschi manda in campo anche

Kean e Spinazzola

, ma la Juve perde palla al limite dell’area rossoblù,

Koumè

vola in contropiede e serve un assist delizioso per

Pandev

, che batte Perin sul secondo palo e fa esplodere Marassi (36’st). Negli ultimi minuti gli “olè” del pubblico di Genova sottolinenano la grande impresa dei padroni di casa, per la Juve è il primo ko in campionato.

LE PAGELLE

Perin 6,5 – Torna da ex in quello che è stato il suo stadio per cinque stagioni e dopo un quarto d’ora è già decisivo con un vero e proprio miracolo su Sanabria. Sempre sicuro nelle uscite, ma forse sul gol di Sturaro poteva fare qualcosa in più.
Emre Can 5 – Fin da inizio gara è apparso uno dei più in difficoltà nella Juve. Affaticato fisicamente e disorientato, ha commesso tanti errori di impostazione e nel finale ha rischiato anche il rosso.
Dybala 5 – Il Var gli ha tolto la gioia per il gol segnato ad inizio ripresa, ma a parte quel lampo la sua partita è stata insufficiente. Non giocava titolare da quattro gare, occasione sprecata. 

Kouamé 7 –

Fin dai primi minuti è una spina nel fianco per la difesa bianconera, trova sempre il modo di rendrsi pericoloso grazie alla sua velocità e nel finale chiude la partita con una fuga e un assist da grande giocatore. 

Romero 6,5 –

Era uno degli osservati speciali perché l’anno prossimo probabilmente si vestirà di bianconero e non ha deluso le aspettative. L’ammonizione presa dopo pochi minuti non l’ha condizionato, ha lottato alla pari con Mandzukic e nel primo tempo ha sfiorato anche il gol.

Pandev 7 –

La Juventus è una delle sue vittime preferite, entra in campo un quarto d’ora dopo l’inizio della ripresa e decide il match siglando la rete del 2-0. 

IL TABELLINO

GENOA-JUVENTUS 2-0

Genoa (4-4-2): Radu 6; Pereira 6, Romero 6,5, Zukanovic 6, Criscito 6,5; Lazovic 5,5 (25’st Sturaro 7), Radovanovic 6 (30’st Veloso 6), Rolon 5,5, Lerager 6; Sanabria 5 (15’st Pandev 7), Kouamé 7. A disp: Jandrei, Marchetti, Gunter, Biraschi, Pezzella, Sturaro, Mazzitelli, Bessa, Veloso, Lapadula, Dalmonte, Pandev. All: Prandelli

Juventus (3-5-2): Perin 6,5; Caceres 6, Bonucci 5,5, Rugani 5,5; Alex Sandro 5,5; Emre Can 5, Pjanic 5,5, Bentancur 6 (32’st Spinazzola 6), Cancelo 5,5 (15’st Bernardeschi 5,5); Dybala 5, Mandzukic 5 (30’st Kean 6). A disp: Szczesny, Pinsoglio, Chiallini, Spianzzola, Matuidi, Nicolussi Caviglia, Kean, Bernardeschi, Moreno. All: Allegri

Arbitro: Di Bello
Marcatori: 27’st Sturaro, 36’st Pandev
Ammoniti: Romero, Pandev (G), Alex Sandro, Caceres, Emre Can (J)
Espulsi:

LE STATISTICHE

Prima sconfitta in questa Serie A per la Juventus che non perdeva in campionato da aprile 2018 (0-1 vs Napoli).
Le ultime due squadre ad essere rimaste imbattute contro la Juventus in un singolo campionato di Serie A sono di Genova (Genoa quest’anno e Sampdoria nel 2012/13).
La Juventus non perdeva con due gol di scarto in Serie A dal maggio 2017 (1-3 contro la Roma).
La Juventus ha interrotto una striscia di 28 partite di Serie A in cui aveva sempre trovato la rete.
La Juventus non perdeva una trasferta di Serie A dal novembre 2017, anche in quel caso al Ferraris contro la Sampdoria (2-3)
Con il gol di Sturaro il Genoa ha ritrovato il gol in Serie A dopo 342 minuti di astinenza.
La Juventus non ha effettuato tiri nello specchio in una partita di Serie A per la prima volta da Roma-Juventus del maggio 2018.
Stefano Sturaro ritrova il gol in Serie A che mancava dal novembre 2015 (vs Palermo).
Tutti i quattro gol di Sturaro in Serie A sono arrivati nel secondo tempo.
Goran Pandev ha realizzato sei gol contro la Juventus, solo al Livorno (sette) ne ha rifilati di più.
Domenico Criscito ha giocato oggi la sua 150ª partita in Serie A.

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l’azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

– Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

– Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

– Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

– Più in generale violino i diritti di terzi

– Promuovano attività illegali

– Promuovano prodotti o servizi commerciali

X


Czytaj więcej…

Genoa Juventus 2-0: segnano Sturaro e Pandev. Gol e highlights

Bianconeri ko a Marassi: il Genoa, che era stata la prima squadra a fermare la Juve all'andata (1-1), ora interrompe l'imbattibilità in campionato di Allegri. Finisce 2-0, match sbloccato nel secondo tempo da Sturaro, inserito da Prandelli al posto di Lazovic.

Źródło: Sky Sport

GenoaJuve 2-0: decidono l'ex Sturaro e Pandev

GENOVA – L'ubriacatura di Champions lascia alla Juventus tutti i sintomi di una notte brava: cerchio alla testa, riflessi rallentati e un po' di nausea. Non basta la feroce determinazione di alcuni uomini, come Bonucci e Dybala o Bernardeschi nel finale, …

Źródło: Tuttosport

Serie A, GenoaJuventus 2-0: primo ko in campionato per Allegri

Il Genoa è l'unica squadra in Europa che in questa stagione ha giocato due volte contro la Juventus senza mai perdere. Dopo il pareggio nella gara di andata, il Grifone si toglie anche la soddisfazione di battere i bianconeri nel lunch match della 28esima …

Źródło: Sport Mediaset

Serie A, le pagelle di GenoaJuventus

Genoa (4-4-2): Radu 6; Pereira 6,5, Romero 6,5, Zukanovic 6,5, Criscito 7; Lerager 6, Radovanovic 6,5 (dal 74' Veloso sv), Rolon 6,5, Lazovic 6 (dal 69' Sturaro 7); Sanabria 5,5 (dal 58' Pandev 7), Kouamé 6,5. All.Prandelli 7,5. Juventus (3-5-2): Perin 5,5; …

Źródło: Fox Sports

GenoaJuventus 2-0, Sturaro e Pandev condannano i bianconeri al …

Il Genoa l'ha presa di petto e la Juve alla lontana, con un 3-5-2 molto cauto. I bianconeri hanno mirato a resistere, hanno tutto sommato sofferto poco per la modestia tecnica dell'avversario ma hanno corso pericoli anche nel primo tempo, in particolare al 16', …

Źródło: La Repubblica

Diretta GenoaJuventus ore 12.30: le formazioni ufficiali e come …

GENOVA – La Juventus è la squadra contro cui il Genoa ha sia perso più partite (62) sia subito più gol (211) in Serie A. Ma nelle ultime cinque sfide al Ferraris, i rossoblù hanno alternato una vittoria e una sconfitta. Con questi numeri la squadra di Prandelli si …

Źródło: Corriere dello Sport.it

Le probabili formazioni di GenoaJuve – Pereira e Rugani dal 1'

Con diciotto punti di vantaggio sul Napoli, è partito il conto alla rovescia della Juventus per festeggiare l'ottavo scudetto consecutivo. E dopo aver eliminato l'Atletico Madrid in Champions League, approdando ai quarti di finale, la squadra di Massimiliano …

Źródło: TUTTO mercato WEB

PAGELLIBUS / GenoaJuve 2-0: Postumi di sbornia

PaPerin 4. Il suo intervento a gatto morto, il retropassaggio di Sturaro ancora convinto di vestire il bianconero. Un lacrima strappa storie. Però “ha fatto anche cose buone”. Caceres 5. Corre come se avesse un busto di gesso e si stesse cagando addosso.

Źródło: juventibus

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *