La balestra gigante di Leonardo da Vinci oggi azionata in piazza Re …

La balestra gigante di Leonardo da Vinci oggi azionata in piazza Re ...

Leonardo da Vinci

Le conoscenze musicali di Leonardo erano notevoli, certamente non relegate a ruolo secondario e ludico con cui intratteneva la corte di Ludovico il Moro, creava indovinelli, rebus goliardici o macchinari fantasiosi come il ‘cannone musicale’.

Riccardo Magnani, tra i massimi studiosi del Genio, in un incontro al Relais Santa Croce di Firenze (via Ghibellina 87) il 2 maggio alle 19 mostra come le conoscenze musicali costituirono il fulcro delle sue opere e filosofia. La data non è casuale: il 2, Magnani intende celebrare la morte di Leonardo, nel mese che Firenze dedica storicamente proprio alla musica, presentandoci il punto più alto della sua opera: l’Armonia dell’Universo intero.

“Per Leonardo, se la pittura era “figurazione delle cose visibili”, la musica rappresentava la “figurazione delle cose invisibili”, alludendo proprio a quel compendio di onde che oggi vengono studiate dalla fisica quantistica e che sono la base di quelle regole geometriche e matematiche imprescindibili che determinano la legge naturale: “A le stesse leggi obbediscono sia le onde del suono, sia della luce e dell’acqua””.

Nei codici e nelle sue opere, Leonardo richiama spesso concetti alla base della fisica, filosofia, geometria e astronomia, tra vibrazioni e musica. “Se consideriamo la Vergine delle Rocce per esempio – dice Magnani – sotto il profilo iconografico nasce come una Vergine dei Fusi, con chiaro riferimento a Platone; con la mano esprime un tetracordo, allo stesso modo di alcuni disegni o in cui la mano del Ritratto di Musico che sostiene il foglietto di un Canone Angelico (un contrappunto) e di Raffaele e Tobiolo, esprimono accordi precisi”.
In quest’ultimo dipinto, “il concetto della dualità di Eraclito si esplicita nelle mani: in accordi speculari, avvitandosi uno attorno all’altro, realizzano il cosiddetto matrimonio alchemico (o spirituale) rappresentato dalla Gioconda”.
Numerosi i riferimenti alla cultura egiziana, “come la presenza contemporanea dell’Ankh al collo e ai piedi dell’Arcangelo Raffaele, l’ossirinco e il cilindro nella mano di Tobiolo, il cane etereo che richiama Anubi, le ali multicolore di Raffaele che richiamano la dea Egizia Nekhbet, anteriore a quell’orfismo in cui la musica è uno degli elementi portanti per attingere al mondo superiore delle energie sottili”.

Ovunque nelle opere ci sono riferimenti a profonde conoscenze musicali di Leonardo, alla base anche di tutta la pittura rinascimentale. “La sublimazione – dice Magnani – è in una partitura musicale nascosta in uno straordinario volo di uccelli, conservato in forma anonima in un palazzo rinascimentale del Nord Italia. Ma del rapporto profondo tra Leonardo e la musica se ne trovano esempi ovunque nella sua opera”.

Riccardo Magnani parlerà di questo importante connubio nel terzo appuntamento di “Senza maschera”, il ciclo di conferenze ospitato nella sala della musica del Relais Santa Croce, che svelano la vera identità di Leonardo e ne rivoluzionano la conoscenza. L’incontro è a ingresso libero.


Czytaj więcej…

Leonardo da Vinci, 500 anni dalla morte del genio: al via le …

ROMA – Cinquecento anni fa, ad Amboise, moriva Leonardo da Vinci. E proprio dalla città nella Valle della Loria dove il genio toscano simbolo del Rinascimento italiano trascorse gli ultimi anni della sua vita, ospite del re di Francia Francesco I, prendono il …

Źródło: La Repubblica

Leonardo Da Vinci, curiosità sull'inventore che ha anticipato il futuro

Quest'anno si ricorda Leonardo Da Vinci. Ricorrono, infatti, i 500 anni dalla sua morte, avvenuta il 2 maggio 1519. Per onorare la vita di un uomo e inventore così illustre, le cui scoperte ancora oggi sono fonte di apprendimento per tutti, vi proponiamo un …

Źródło: Italia che Cambia

Ricordare Leonardo da Vinci tra genio e impresa, per ridare valore …

Gli ingranaggi, le ruote, le pulegge, le eliche. L'acqua, il fuoco, il vento. La fisica e la chimica. Le macchine e il loro movimento, nei disegni di Leonardo da Vinci, rappresentano una civiltà della scienza e della tecnica che ancora oggi serve riguardare e …

Źródło: L’HuffPost

Le celebrazioni per i 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci

Dopo la breve visita alla chiesa, partirà per Amboise, 230 chilometri a Sud di Parigi, sulla Loira, dove è in programma la visita insieme al presidente francese, Emmanuel Macron, alla tomba di Leonardo da Vinci nella ricorrenza dei 500 anni dalla morte.

Źródło: Lettera43

Bufale e falsi miti su Leonardo Da Vinci – Un fact checking attraverso …

Sono tante le leggende nate attorno alla figura di Leonardo Da Vinci di cui ricordiamo la scomparsa, avvenuta il 2 maggio di 500 anni fa. Alcune possono far sorridere, ci sono tesi di complotto alimentate anche dal successo del romanzo Il codice Da Vinci di …

Źródło: Open

Leonardo da Vinci anniversario | 500 anni | Nascita | Morte | Eventi …

LEONARDO DA VINCI ANNIVERSARIO – Pittore, scultore, inventore, scenografo, ingegnere militare, anatomista, uomo di scienza, simbolo dell'Italia nel Rinascimento e chi più ne ha più ne metta. Leonardo da Vinci è stato questo e mille altre cose: un genio …

Źródło: TPI

La balestra gigante di Leonardo da Vinci oggi azionata in piazza Re …

Per la prima volta a Trani, oggi, giovedì 2 maggio, giorno in cui ricorrono i 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci (Anchiano, 15 aprile 1452 – Amboise, 2 maggio 1519), l'unica balestra al mondo funzionante, 22 metri di lunghezza, 24 metri di arco, …

Źródło: TraniViva

500 anni con Leonardo da Vinci

Il 2 maggio del 1519, all'età di sessantasette anni, si spense il grande Leonardo da Vinci. L'Italia e il mondo celebrano il grande ispiratore del metodo scientifico. Leonardo è stato ingegnere, scultore, architetto, idraulico, musicista, regista, pittore e tanto altro.

Źródło: http://www.odysseo.it/

500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci, un genio senza precedenti

Sebbene la sua arte e ingegno l'abbiano reso immortale, Leonardo da Vinci morì il 2 maggio 1519, dopo aver consegnato all'umanità capolavori appartenenti ad ogni campo, da quello scientifico e anatomico a quello architettonico, ingegneristico e artistico.

Źródło: CasertaWeb

Leonardo da Vinci e la musica, conferenza al Relais Santa Croce

Le conoscenze musicali di Leonardo erano notevoli, certamente non relegate a ruolo secondario e ludico con cui intratteneva la corte di Ludovico il Moro, creava indovinelli, rebus goliardici o macchinari fantasiosi come il 'cannone musicale'. Riccardo …

Źródło: Nove da Firenze

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *