La scaletta del concertone del 1 maggio

La scaletta del concertone del 1 maggio

C’era un tempo in cui sul palco del Concerto del primo maggio sono passati i massimi artisti mondiali, da Robert Plant a Lou Reed (due volte), da B.B. King a Chick Corea, da Sinead O’Connor a Elvis Costello. In realtà era il momento che aspettavano tutti, avere la possibilità di vedere gratis un grande artista. Poi i soldi sono finiti e dal 2011, anno in cui si esibì l’ex cantante degli Spandau Ballet, Tony Hadley, di grandi nomi internazionali non ne sono più visti. Fino a quest’anno, quando grande attrazione sarà l’ex leader degli Oasis, Noel Gallagher con il suo gruppo High Flyin’ Birds. Certamente Gallagher non ha costi spropositati come i colleghi del passato, ma insomma è un bel ritorno. Non si se sia una eccezione, come sempre l’artista invitato approfitta dell’occasione promozionale di un nuovo disco in uscita (sarà di nuovo in Italia in concerto a luglio: lunedì 8 al Pistoia Blues e martedì 9 al Festival Arte&Musica di Mantova) o qualcosa che durerà anche nei prossimi anni. Dipenderà dai costi. Questo progetto aperto che conta su continui cambi di musicisti, esiste dal 2010 quando i fratelli Gallagher dopo numerose occasioni, hanno litigato per l’ultima volta. In realtà l’ultimo disco di Noel Gallagher risale al 2018, Who built the moon?, ma ci sarà occasione sicuramente di ascoltare il super classico degli Oasis Don’t look back in anger che già ai tempi della band Noel cantava da solo.

Come detto gli Oasis si sono sciolti dopo l’ennesimo litigio tra Noel e Liam. La convivenza fra i due irascibili fratelli è sempre stata difficoltosa sin dagli inizi, soprattutto per le incandescenza del secondo, che a lungo è stato dipendente da droghe e alcol. Non che il fratello da buon inglese di origini irlandesi bevesse di meno. Ci furono addirittura alcune occasioni in cui i due litigavano poche ore prima del concerto e così capitò più volte che gli Oasis si esibissero con il solo Liam o il solo Noel, a seconda di chi era più furioso. I motivi, per quanto si sa, di queste litigate sono sempre stati banali, un po’ di gelosia di Liam nel vedere che a comporre tutte le canzoni del gruppo era il fratello. Così nel 2010 i due prendono strade separate dando inizio a proprie carriere soliste. Negli ultimi anni era sembrato che ci fosse stato un riavvicinamento con la possibilità di una clamorosa reunion ma intervistato nel 2018 Liam Gallagher aveva fatto capire che era impossibile: “Lui voleva una carriera solista, il suo ego chiedeva sempre di più e adesso è accontentato. L’aspetto incredibile di tutta la faccenda? Che è riuscito a far ricadere la colpa su di me. E non mi interessa cosa pensano sui social o cosa si dice. Io conosco la verità“. Va detto che i due non hanno avuto una adolescenza facile: il padre era alcolizzato e la vita famigliare devastante. Liam Gallagher è cresciuto tra furti e risse. Della carriera solista del fratello ha un giudizio sprezzante: “Ho sentito per caso un pezzo in radio, e mi sono addormentato, sono finito in coma profondo, ho dovuto prendere un caffè all’istante“.

Noel Gallagher ha un’altra opinione del fratello e dice che è stato lui a sabotare la band: “Liam non si presentò al nostro concerto al V Festival perché era sbronzo. Diceva di avere la laringite, o qualcosa di simile. Nei media parlarono molto male di noi, e lui era convinto che io fossi una sorta di burattinaio dei media inglesi. Arriviamo a Parigi e lui comincia a insultare giornalisti chiamandoli per nome, dicendomi di dire a persone che non ho mai conosciuto che lui li avrebbe ammazzati di botte. Io non avevo idea di quello che stesse dicendo“. Gli episodi imbarazzanti non si contano: una volta Noel abbandonò il concerto dopo che Liam aveva sbagliato apposta il testo di Live Forever dandogli una tamburellata in testa. L’anno seguente, Noel restituì il favore al fratello colpendolo in testa con una mazza da cricket perché si sentiva disturbato da una sessione d’ascolto che Liam aveva organizzato nello studio dove stavano registrando.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Czytaj więcej…

Roma, 1 Maggio con Noel Gallagher, Carl Brave, Ghemon e molti …

Sul palco romano si susseguiranno tantissimi artisti per un cartellone ricco di nomi, curato dal direttore artistico Massimo Bonelli di iCompany. Tra questi Noel Gallagher, Carl Brave, l'irpino Ghemon e molti altri… La scaletta del concerto del Primo Maggio …

Źródło: Irpinia News

Noel Gallagher's High Flying Birds/ Headliner di quest'anno …

Fino a quest'anno, quando grande attrazione sarà l'ex leader degli Oasis, Noel Gallagher con il suo gruppo High Flyin' Birds. Certamente Gallagher non ha costi spropositati come i colleghi del passato, ma insomma è un bel ritorno. Non si se sia una …

Źródło: Il Sussidiario.net

Noel Gallagher, arriva a sorpresa il nuovo singolo

“Nature's dancing but we ain't done yet”, sono questi i primi versi del nuovo singolo inedito di Noel Gallagher in rotazione da domani mattina in tutte le radio inglesi (in anteprima sarà possibile ascoltarlo su Absolute Radio). Il brano dovrebbe essere stato …

Źródło: HEYJUDE Magazine

Il “Concertone” del 1 maggio a Roma: scopri la scaletta!

La vera star internazionale sarà sicuramente Noel Gallagher che si esibirà con gli High Flying Birds, in attesa di deliziare tutti i suoi fan italiani con i nuovi album a cui recentemente ha fatto cenno. Lo show sarà trasmesso in diretta su Rai3 e su Radio2, che …

Źródło: Stonemusic.it

La scaletta del concertone del 1 maggio

Un grande ritorno davanti al grande pubblico poi, quello attesissimo di Omar Pedrini, che anticipa l'entrata in scena dell'ospite principale dell'edizione 2019 del Concertone: Noel Gallagher; torna quindi trionfalmente la tradizione della star internazionale, per …

Źródło: AGI – Agenzia Giornalistica Italia

Concerto del Primo Maggio 2019: ecco la scaletta della maratona …

Tra i protagonisti della serata ci saranno Noel Gallagher con i suoi High Flying Birds e star della musica italiana come Subsonica, Daniele Silvestri, Negrita e Motta. Le performance musicali saranno inoltre trasmesse in diretta radio su Radio 2 e il backstage …

Źródło: Movieplayer.it

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *