Moviola Serie A: Milan-Inter, Conti da rosso. Juve, Mandzukic da Var

Moviola Serie A: Milan-Inter, Conti da rosso. Juve, Mandzukic da Var

Derby Milan-Inter: presente e passato. Ho letto in diverse testate i pronostici dei grandi intenditori di “Eupalla” (divinità coniata da Gianni Brera esaltante la maestosità del calcio): rossoneri in grande spolvero e riposati, nerazzurri a pezzi dopo la batosta di Coppa 72 ore prima; non ci sarà partita. Nereo Rocco e HH (Helenio Herrera): la loro entrata in campo nelle stracittadine valeva almeno la metà del biglietto; il primo, con un improbabile cappellaccio in testa, giacca e camicia sgualcite, cravatta fuori baricentro; il mago, normalmente con una canadese comprata ai grandi magazzini, sorriso smagliante; fra i due, pacche sulle spalle: si stimavano davvero. Il pubblico: nelle curve di San Siro, la maggioranza di impiegati e operai in giacca e cravatta; nessuna sorpresa, erano i tempi di “Il posto” di Ermanno Olmi. Dal duo Altafini-Rivera, si passa a Piatek-Paqueta, descritti schiacciasassi della campagna acquisti. Dall’altra parte, manca il corrispondente della coppia Jair-Mazzola, dai micidiali contropiedi. Il più importante, Icardi, è silenzioso, zittito dalla Wanda dei diktat imperiosi: assomigliano entrambi a Ida e Alfredo, i due protagonisti di “L’acqua cheta”, con la prima falsamente santarellina ma più spinosa nelle iniziative decisive, il secondo succube dei suoi proclami. L’altro, Lautaro Martinez, è un enigma paragonabile agli eccelsi matematici che hanno sbattuto la testa al muro per secoli, fino a poco tempo fa, tentando di dimostrare l’Ultimo Teorema di Fermat: ti chiedi perché questo grande calciatore, guizzante anguilla in ogni parte del campo, esattamente come Jair, sia stato tenuto in disparte per gran parte del campionato, quasi dovesse “oziar nei placidi manieri”. Noi spettatori non siamo in grado di giudicare. Diciamo la verità: assistessimo con frequenza a partite di tale animosità e rivalità, con l’aggiunta di una tutto sommato non disprezzabile correttezza in campo, gli stadi si riempirebbero in proporzione adeguata; l’uscita anticipata di Spalletti, l’alterco fra Biglia e Kessie, rappresentano lo zuccherino da aggiungere per rendere il caffè godibile appieno. La presunta sconquassata Internazionale, come la nominava Nicolò Carosio, sorpassa il Diavolo: Eupalla è imprevedibile. Come accadeva in passato, i comici cinque minuti di Ridolini: il nostro ministro dell’Interno, non pago di farsi fotografare accanto alla nutella e in procinto di partecipare alla riunione plenaria della “famiglia tradizionale” (marito, moglie, figli, focolare domestico), bacchetta nuovamente il mister Gattuso accusandolo dei cambi effettuati: PRETENDE SPIEGAZIONI, SI ERGE A FACTOTUM! Forse non sa che un suo precedente collega, più illustre di lui, Francesco Cossiga, fosse in vita l’avrebbe redarguito e messo alla berlina. Gattuso: siamo tutti con te, lascialo perdere.


Czytaj więcej…

MilanInter, striscione ultrà con bandiera dei neonazisti varesini …

Il Viminale ha autorizzato una coreografia della curva interista per ricordare l'ultrà varesino morto negli scontri del 26 dicembre: ma lo striscione è stato preparato dal movimento di estrema destra Blood & Honour. di PAOLO BERIZZI. abbonati a. 18 marzo …

Źródło: La Repubblica

MilanInter, dopo il derby spettacolo ora c'è la prova: anche i …

L'Inter conduce 3-2, il Milan preme alla disperata ricerca del pareggio e all'ultimo secondo ha l'occasione buona: Cutrone calcia a colpo sicuro da pochi metri, Handanovic è battuto ma D'Ambrosio si immola sulla linea di porta e salva con le parti intime il …

Źródło: Il Fatto Quotidiano

LETTERA MilanInter: presente, passato e il mistero di Eupalla

Derby MilanInter: presente e passato. Ho letto in diverse testate i pronostici dei grandi intenditori di "Eupalla" (divinità coniata da Gianni Brera esaltante la maestosità del calcio): rossoneri in grande spolvero e riposati, nerazzurri a pezzi dopo la batosta di …

Źródło: Corriere della Sera

Moviola Serie A: MilanInter, Conti da rosso. Juve, Mandzukic da Var

LASCIA IL ROSSO. Partiamo dunque da quella sbavatura: Conti interviene in scivolata su Lautaro Martinez, ha la gamba destra altissima, ma non è con questa che colpisce l'argentino (e questo infatti spiega l'arbitro al giocatore del Milan, dopo aver rivisto le …

Źródło: Corriere dello Sport.it

Social – MilanInter continua: gli sfottò del web nerazzurro il giorno …

Dopo la vittoria dell'andata, quando il protagonista fu Mauro Icardi, l'Inter conferma la supremazia cittadina in gara secca andando a vincere in “casa” del Milan. Al Meazza è andato in scena uno spot per tutto il calcio italiano. La partita è stata da incorniciare, …

Źródło: passioneinter.com

MilanInter, la coreografia nerazzurra ha il logo degli ultrà di estrema …

Così poco prima del fischio iniziale di MilanInter, nel settore occupato dalla tifoseria organizzata nerazzurra è comparso il lungo striscione con la scritta “Gli amici rimangono per sempre” e la faccia di 'Dede', come era soprannominato Belardinelli.

Źródło: Il Fatto Quotidiano

L'Inter ha ritrovato la leggerezza

Privato di ogni alternativa, contro il Milan non ha potuto far altro che affidarsi al suo uomo di riferimento per i momenti difficili (stando a Transfermarkt, Vecino in quella posizione nell'Inter aveva giocato soltanto 12 minuti prima d'ora). In quella posizione …

Źródło: L’Ultimo Uomo

Inter, Spalletti dopo il successo sul Milan: "Mio ultimo derby? Forse …

Invece mi sa che bisognerà farne un'altra di cena…", Luciano Spalletti usa l'ironia per rispondere alla tante voci che alla vigilia della stracittadina di Milano vedevano la sua panchina a forte rischio in casa di sconfitta contro il Milan. Il campo, invece, ha detto …

Źródło: Sky Sport

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *