Tangenti, pm di Milano indagano su contratti di consulenza a una …

Tangenti, pm di Milano indagano su contratti di consulenza a una ...
Appalti, indagini su consulenza a società Lara Comi

(Fotogramma)

I magistrati di Milano stanno indagando su “contratti di consulenza” ottenuti, attraverso Gioacchino Caianiello, ex coordinatore di Forza Italia a Varese, da “una società riconducibile a Lara Comi”, eurodeputata e coordinatrice provinciale di Forza Italia di Varese. “Contratti di consulenza da parte dell’ente Afol città metropolitana” per un “totale di 38.000 euro”. E’ quanto emerge nella richiesta di custodia cautelare dei pm della Dda milanese titolari dell’inchiesta che ha portato a 43 misure di custodia cautelare per tangenti. Nella richiesta in particolare si evidenzia come Caianiello sarebbe riuscito “a far ottenere ad una società riconducibile a Lara Comi (eurodeputata e coordinatrice provinciale di Forza Italia di Varese) – contratti di consulenza da parte dell’ente Afol città metropolitana (di cui Giuseppe Zingale è direttore generale) per un totale di 38.000 euro (come preliminare conferimento di un più ampio incarico che può arrivare alla totale cifra di 80.000 euro) dietro promessa di retrocessione di una quota parte agli stessi Caianiello e Zingale (vicenda sulla quale le indagini sono ancora in corso)”.

PM SU CAIANIELLO – Caianiello, tra gli arrestati, “nell’espletamento del suo ruolo di coordinatore di fatto del partito di Forza Italia nella provincia di Varese è, peraltro, in costante contatto con tutti gli esponenti apicali del partito a livello regionale come comprovano le numerosissime telefonate con la deputata Giusy Versace, con la eurodeputata Lara Comi, con la coordinatrice regionale di Forza Italia Maria Stella Gelmini e con il governatore della Lombardia Attilio Fontana: si tratta di dato quanto mai importante, ai fini della presente richiesta, nella misura in cui attesta la caratura politica del soggetto ed il potere di cui gode”. E’ uno dei passaggi della richiesta firmata dai pm della Dda milanese che hanno chiesto l’arresto dell’esponente forzista per associazione a delinquere. Nella richiesta si sottolinea come, nel corso delle indagini, siano state intercettate 18 telefonate tra Caianiello e Fontana.

LA REPLICA DI COMI – Lara Comi replica in una nota: “Nel bel mezzo della mia campagna elettorale per le prossime elezioni europee leggo con stupore che un dispaccio di agenzia pubblica col condizionale la notizia del presunto coinvolgimento nella nota inchiesta in corso di una ‘società riconducibile a Lara Comi’ e di una ‘società di Lara Comi’ asserita destinataria di consulenze oggetto di indagine”. “Devo infatti precisare – aggiunge – che l’unica mia società di comunicazione è la Premium Consulting regolarmente denunciata all’interno della Dichiarazione di interessi finanziari dei deputati lettera D), a norma del Regolamento del Parlamento europeo e consultabile pubblicamente sulla pagina web del Parlamento europeo all’interno della voce ‘dichiarazioni’ presente sulla mia scheda di deputato. Tale società – conclude – non ha nulla a che spartire con le consulenze sotto inchiesta e non ve ne è nessun’altra a me riconducibile“.

PROCURA INDAGA SU CONSULENZA MARSICO – La Procura di Milano, da quanto si apprende, sta inoltre effettuando accertamenti sulla consulenza da 8mila euro data, nel settembre 2018, da Ferrovie Nord Milano a Luca Marsico, l’avvocato – ex socio dello studio legale del governatore lombardo Attilio Fontana – che compare nelle carte dell’inchiesta della Dda di Milano.

ALTITONANTE SI DIMETTE – Intanto, Fabio Altitonante, coinvolto nell’inchiesta su appalti e corruzione, si è dimesso dalla carica di sottosegretario all’area Expo per la Regione Lombardia. La lettera porta la firma dell’8 di maggio, ma è arrivata solo oggi. Altitonante, consigliere regionale di Forza Italia, era stato comunque sospeso dal governatore della Lombardia Attilio Fontana dopo gli arresti domiciliari.


Czytaj więcej…

Tangenti in Lombardia, procura indaga su consulenza a società di …

I pm di Milano stanno indagando su contratti di consulenza ottenuti da una "società riconducibile" all'eurodeputata e coordinatrice provinciale di Forza Italia a Varese Lara Comi, attraverso Gioacchino Caianiello, ex coordinatore di FI a Varese e ritenuto il …

Źródło: La Repubblica

Appalti, indagini su consulenza a società Lara Comi

Pubblicato il: 09/05/2019 18:02. I magistrati di Milano stanno indagando su "contratti di consulenza" ottenuti, attraverso Gioacchino Caianiello, ex coordinatore di Forza Italia a Varese, da "una società riconducibile a Lara Comi", eurodeputata e coordinatrice …

Źródło: Adnkronos

Tangenti Lombardia, indagini su consulenze a una società di Lara

Per i pm, la consulenza alla società di Lara Comi dimostrerebbe – assieme a tanti altri casi e in base alle intercettazioni – come Caianiello, il "dominus" del sistema corruttivo e anche di Forza Italia in Lombardia, sia riuscito "con disinvoltura", "grazie proprio …

Źródło: Sky Tg24

Indagini su società vicina a Lara Comi

(ANSA) – MILANO, 9 MAG – I pm di Milano stanno indagando su "contratti di consulenza" ottenuti, attraverso Gioacchino Caianiello, ex coordinatore di FI a Varese e ritenuto il "burattinaio" di un presunto sistema corruttivo emerso con gli arresti di martedì, …

Źródło: Agenzia ANSA

Pm indagano su società vicina a Lara Comi. Lei: 'Nulla a che spartire'

… di una 'società riconducibile a Lara Comi' e di una società di Lara Comi 'asserita destinataria di consulenze oggetto di indagine'. Devo infatti precisare che l'unica mia società di comunicazione é la Premium Consulting regolarmente denunciata all'interno …

Źródło: il Giornale

Tangenti, pm di Milano indagano su contratti di consulenza a una …

I pm di Milano stanno indagando su "contratti di consulenza" ottenuti, attraverso l'ex coordinatore di Forza Italia a Varese, Gioacchino Caianiello, da "una società riconducibile a Lara Comi", eurodeputata e coordinatrice provinciale di Forza Italia di Varese.

Źródło: TGCOM

Tangenti in Lombardia, faro dei pm su società riconducibile a Lara

Sotto il faro dei pm di Milano, intanto, è finita anche l'eurodeputata e coordinatrice provinciale di Forza Italia a Varese, Lara Comi. Gli inquirenti stanno indagando su una serie di «contratti di consulenza» per 38 mila euro ottenuti da una società a lei …

Źródło: Corriere della Sera

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *